Disposizioni contro l’inquinamento atmosferico

Dettagli della notizia

Adozione delle misure temporanee ed urgenti per la prevenzione e la riduzione dei livelli di concentrazione degli inquinanti nell'atmosfera - periodo dal 1° ottobre 2023 al 30 aprile 2024

Data:

11 Gennaio 2024

Tempo di lettura:

Descrizione

leggi il  Bollettino Regione Veneto su i livelli di PM10 a Creazzo

 

BLOCCO DEL TRAFFICO (vedi sezione Allegati in fondo alla pagina)

  • Disposizioni per i mezzi più inquinanti in vigore dall' 01 OTTOBRE 2023 al 3O APRILE 2024 (Ordinanza n. 75 del 29/09/2023)
  • PLANIMETRIA ZONA BLOCCO TRAFFICO

 LIVELLO VERDE

DIVIETO DI CIRCOLAZIONE nella parte del territorio comunale evidenziata in verde nell’allegata planimetria, dal lunedì al venerdì (festivi esclusi), dalle 8.30 alle 18.30, per:

  •  VEICOLI PRIVATI M (M1, M2, M3): Benzina Euro 0, 1 + Diesel Euro 0, 1, 2, 3, 4
  • VEICOLI COMMERCIALI N (N1, N2, N3):Benzina Euro 0, 1 + Diesel Euro 0, 1, 2, 3, 4
  • CICLOMOTORI e MOTOVEICOLI (DA L1 a L7e) non catalizzati, immatricolati prima dell'1/1/2000 e non conformi alla direttiva 97/24/CE + Euro 0

LIVELLO ARANCIONE

In caso di sforamento per 4 giorni consecutivi della concentrazione di 50 microgrammi di Pm10 per metro cubo d'aria (sulla base della verifica effettuata dall'Arpav nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì. Nel giorno di valutazione si considerano i superamenti consecutivi del valore limite giornaliero del PM10 misurato fino al giorno precedente e i dati previsti dal modello SPIAIR  per il giorno in corso e i due successivi).

DIVIETO DI CIRCOLAZIONE nella parte del territorio comunale evidenziata in verde nell’allegata planimetria, tutti i giorni (inclusi festivi infrasettimanali) dalle 8.30 alle 18.30, per:

  • VEICOLI PRIVATI M (M1, M2, M3) : Benzina Euro 0, 1, 2+ Diesel Euro 0, 1, 2, 3, 4, 5
  • VEICOLI COMMERCIALI N (N1, N2, N3): Benzina Euro 0, 1, 2+ Diesel Euro 0, 1, 2, 3, 4
  • CICLOMOTORI e MOTOVEICOLI (DA L1 a L7e) non catalizzati, immatricolati prima dell'1/1/2000 e non conformi alla direttiva 97/24/CE + Euro 0, 1

LIVELLO ROSSO

Se i giorni consecutivi di sforamento diventano 10 (sulla base della verifica effettuata dall'Arpav nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì. Nel giorno di valutazione si considerano i superamenti consecutivi del valore limite giornaliero del PM10 misurato fino al giorno precedente e i dati previsti dal modello SPIAIR  per il giorno in corso e i due successivi).

DIVIETO DI CIRCOLAZIONE nella parte del territorio comunale evidenziata in verde nell’allegata planimetria, tutti i giorni (inclusi festivi infrasettimanali) dalle 8.30 alle 18.30, per:

  • VEICOLI PRIVATI M (M1, M2, M3) : Benzina Euro 0, 1, 2 + Diesel Euro 0, 1, 2, 3, 4, 5
  • VEICOLI COMMERCIALI N (N1, N2, N3): Benzina Euro 0, 1, 2 + Diesel Euro 0, 1, 2, 3, 4
  • CICLOMOTORI e MOTOVEICOLI (DA L1 a L7e)non catalizzati, immatricolati prima dell'1/1/2000 e non conformi alla direttiva 97/24/CE + Euro 0, 1

e tutti i giorni (inclusi festivi infrasettimanali) dalle 8.30 alle 12.30, per:

  • VEICOLI COMMERCIALI: Diesel Euro 5

ECCEZIONI (veicoli che possono sempre circolare)

 

  Note informative per i veicoli

La categoria di appartenenza è riportata nella ricevuta della tassa di proprietà (bollo) oppure si può determinare osservando le norme antinquinamento rispettate dal veicolo nella carta di circolazione (libretto). Per i ciclomotori la data di rilascio e la Direttiva Europea antinquinamento rispettata si possono determinare osservando il certificato di idoneità tecnica o di circolazione (libretto).

 

  1. DIVIETO dall' 01 OTTOBRE 2023 al 30 APRILE 2024 DI SOSTARE CON MOTORE ACCESO per:
  • autobus, compresi quelli di linea, in genere nella fase di stazionamento ed anche ai capolinea, indipendentemente dal protrarsi del tempo dello stazionamento e dalla presenza a bordo del conducente o di passeggeri (la partenza del veicolo deve essere immediatamente successiva all’accensione del motore);
  • autoveicoli in sosta e veicoli merci, anche durante le fasi di carico/scarico, in particolare nelle zone abitate;

 

  1. DIVIETO dall' 01 OTTOBRE 2023 al 30 APRILE 2024 di procedere a qualsiasi tipo di COMBUSTIONE ALL’APERTO quali ad esempio abbruciamenti di residui vegetali, falò rituali, barbecue, fuochi d’artificio. Si invitano i cittadini ad utilizzare, per la raccolta e lo smaltimento delle ramaglie, potature di alberi, foglie, sfalci d’erba e di siepi e degli altri residui vegetali provenienti dalla pulizia degli orti e dei giardini, di impiegare mezzi alternativi al fuoco per eliminare il materiale vegetale prendendo in considerazione, tra le altre, la sua cippatura o il conferimento dei medesimi presso il centro di raccolta comunale di via Pasubio.

 

  1. RISCALDAMENTO
    Disposizioni antismog per il riscaldamento in vigore dall' 01 OTTOBRE 2023 al 30 APRILE 2024
  • riduzione della temperatura del riscaldamento a 19 gradi con tolleranza di 2 gradinelle abitazioni, negli uffici, negli edifici adibiti ad attività ricreative, sportive e commerciali (escluse le case di cura e/o riabilitazione, gli ospedali e le case di riposo);
  • riduzione della temperatura del riscaldamento a 17 gradi con tolleranza di 2 gradi negli edifici adibiti ad attività industriali e artigianali e assimilabili;
  • in caso di LIVELLO ARANCIONE E ROSSO riduzione della temperatura del riscaldamento a 18 gradi con tolleranza di 2 gradi nelle abitazioni e negli edifici pubblici;
  • in caso di presenza di impianti alternativi, NON si possono utilizzare generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa(come legna da ardere, cippato o pellet), aventi prestazioni energetiche ed emissive inferiori alle 3 stelle - LIVELLO VERDE
  • in caso di presenza di impianti alternativi, NON si possono utilizzare generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa(come legna da ardere, cippato o pellet), aventi prestazioni energetiche ed emissive inferiori alle 4 stelle in caso di raggiungimento del primo livello di criticità– LIVELLO ARANCIONE o del secondo livello di criticità– LIVELLO ROSSO.

 

  1. LIQUAMI ZOOTECNICI

E' vietato lo spandimento di liquami zootecnici e dei materiali ad essi assimilati in caso di raggiungimento dei livelli ARANCIO e ROSSO. Sono fatti salvi gli spandimenti mediante iniezione o con interramento immediato.

 

TUTTA LA CITTADINANZA E’ INVITATA

  • ad usare il meno possibile l’automobile in ambito urbano e a privilegiare l’uso degli altri mezzi di trasporto non inquinanti. Per l’alimentazione dei propri veicoli ad usare carburante a minor impatto ambientale (GPL e gas metano);
  • ad adottare comportamenti individuali di salvaguardia della salute ed in caso di concentrazioni particolarmente elevate di inquinanti atmosferici, ridurre il rischio di esposizione:

-    limitando l'attività fisica soprattutto nelle ore più fredde, per la maggiore concentrazione da PM10;

-    limitando l’apertura delle finestre (soprattutto mattino/sera per la maggiore concentrazione di polveri sottili);

-    limitando/evitando passeggiate all'aperto per le donne in gravidanza, anziani e persone con problematiche respiratorie;

-    limitando/evitando il fumo di tabacco, attivo o passivo (effetto sinergico);

Ultimo aggiornamento: 05/02/2024, 11:09

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2
Inserire massimo 200 caratteri